mercoledì 18 luglio 2012

L'aMor(t)e

L'amore nasce dove non si fa una lira, dove tutto tira il pubblico delira perché non ha mira; ammira i porci al sole tutti sopra il palco, speriamo che non regga e che si spacchi il palco; magari questi attori penseranno ad altro, magari questi porci bruceranno al sole, magari il pubblico ne sentirà l'odore riconoscendo il suono dal sapore.
È distinguendo questo che sono cresciuto, differenziando il pacco dal contenuto, analizzando chianalizzandomi ha perso tempo dietro i miei riverberi. Per voi confusione, per noi religione. Per noi l'amore non muore.

L'aMor(t)e come più forte fra le emozioni.
L'aMor(t)e come più saggia fra le decisioni.
L'aMor(t)e che ci tiene in movimento, in un continuo raschiando il fondo e risalendo.

Riferimenti:
  • Tric & trac (Special-Ste)
  • 160 volte (UnderBed7)
  • L'ultimo respiro (BuonGusto)
  • Morire (Cccp)
  • Sul suicidio e altri saggi morali (David Hume)
  • Il suicidio. Studio di sociologia (Émile Durkheim)
49 giorni sotto il letto Vol. 3 BraveNeWord FreeDownLove

La rana cantava

La rana cantava, al rospo, che l'amava, ma il rospo che cercava altre emozioni, non s'importava mai delle canzoni, e non l'amava, e forse la tradiva con una cicala, informazione sfuggita durante un'intercettazione telefonica di una conversazione avuta con l'amica formica, venduta per una briciola di dignità rimasta o di pane o forse di un avanzo di pasta lasciato perché non ci stava in pancia, col suo fare da grillo dopo un viaggio in Francia.

La formica camminava al sole, si bruciava di quanto era nera, la prendeva in giro la blatta che per quanto era nera, non si scaldava ma viveva in galera.

La formica al sole camminava, da quanto era nera bruciava, in giro la blatta la prendeva, per quanto anche lei fosse nera, mica bruciava, viveva in galera, tutte e due in galera.

Il ladro, la spia, gli avvocati, il giudice, l'ipocrisia: tutti in galera!

49 giorni sotto il letto Vol. 3 BraveNeWord FreeDownLove

La prova del cassonetto

Prova a farti questo balletto con il tanga che ti va stretto, siamo a luglio e non c'è più tempo per la prova del cassonetto. Non mangiate le patate, preferite le pipe rigate. Differite dalla massa, otterrete difterite. Opterei per dirti che devi perdere (e perderai) chili o perderai me, troppa trippa stroppia, gola sbocca e bancarotta del frigo. Se collezioni ferite, vieni da me che ne ho un cofanetto, riproduco il taglio perfetto per la prova del cassonetto. Mi dai le linee guida e io pendo dalle labbra di chi sta morendo, ti stai mordendo le labbra perché ti sto mordendo le labbra. Un goccio d'acquavite sulla schiena, sfrego un fiammifero sulla cerniera, troppo banale usare la cera, niente rasoio, un cacciavite sulla tua schiena fra le scapole e l'altalena.

Tu sei dentro di me come l'alta marea, io son dentro di te come in apnea.

Riferimenti:
  • La prova costume
  • Pipe rigate (Barilla)
  • Piccole labbra
  • Acquavite
  • Alta marea (Antonello Venditti)
49 giorni sotto il letto Vol. 3 BraveNeWord FreeDownLove

 

La persuasione


Il tuo valore umano è un valore di mercato, il tuo colore vero è un nero variegato, di che ti sei macchiato per volare più in alto? Nessuno ti ha insegnato che sei nato sbagliato? Sei nato programmato per fare l'amore ma dopo il lavoro, mica a tutte le ore, volevi strafare e fare l'attore e fingerti uomo per 24 ore, cambiare il sistema per 24 ore, forzare gli schemi per 24 ore, contare materiale per sentirti normale e fare sorridere un bambino mortale. È forse morale morire da eroe? Non si può evitare la farsa delle rose? Non mettere piede al di fuori delle cose che poi La persuasione ti cede l'overdose, se fosse tutto vero saremo ancora qui ma se non ci saremo, sarà per i miei figli che metteranno bombe in basso alla struttura, mettendo così fine a questa montatura. 

Riferimenti:
  • La persuasione (UnderBed7)
49 giorni sotto il letto Vol. 3 BraveNeWord FreeDownLove

La mia fenice

La mia fenice è bruciata perché investita da vernice infiammabile, è morta fra le lacrime dei suoi simili, non è rinata, l’opportunità sprecata, l'ha giocata male.
Basta un attimo e il mondo ti vomita addosso tutto ciò che tu vomiti addosso al mondo.
Con le ali ancora incollate ha cercato di decollare, nel cielo dipinto di nero, ha provato a scappare, lo schianto su una quercia secolare, il dolore palpabile, una scena da manuale, un impatto distante, una  pioggia di schegge, verso il mondo circostante, sopra il resto del gregge che vestito di giallo sta passando inosservato ma il bottone ormai ha schiacciato: autodistruzione, di massa o individuale? Siamo vittime del male…
Io penso negativo perché sono ancora vivo e fino a quando sarò ancora vivo? Se continuo così...

Riferimenti:
    • La fenice
    • L'ultimo respiro (BuonGusto)
    • Sul suicidio e altri saggi morali (David Hume)
    • Il suicidio. Studio di sociologia (Émile Durkheim)
    • Penso positivo (Jovanotti)
      49 giorni sotto il letto Vol. 3 BraveNeWord FreeDownLove

      La metà

      Di tempo, me ne basta la metà; gli amici, son rimasti la metà; di orgoglio, non ne parleremo più.
      Sotto il letto questo suono, sotto il letto tu.
      Di amori che finiscono a metà, rancori che diventano pietà, li ha sostituiti positività che si è presa tutto il posto pure della verità.
      Io mi muovo in volo o a piedi in giro, io mi sento più vicino al luogo in cui respiro, i bambini fanno un tiro, gli adulti fanno un tiro, io mi volto e cambio giro: Maledetto angolino che di sogni ce ne rubi la metà, di realtà ne nascondi la metà, è l'eterno conflitto fra chi è duro e chi è dritto da cui uscirai sempre sconfitto.
      Di tempo, me ne basta la metà; gli amici son rimasti la metà; di orgoglio, noi non ne vogliamo più.
      Sotto il letto questo suono, sotto il letto tu.
      Cresciuto come “non fidarti mai”, cresciuto come gente in mezzo ai guai, cresciuto come non si cresce più e mentre gli altri si realizzano tu resti sempre giù a chiederti “Cos'è successo mai?” a chiederti “Perché non ce la fai?”, ripeterti che non è colpa tua “Se non fossi nato qui, se non fossi nato mai!”.
      Di tempo basterebbe la metà, invece mettere ogni pietra è una fatica, ogni passo in avanti ne vale almeno tre, tu lo sai e te lo tieni per te.
      Di tempo, me ne basta la metà; gli amici, son rimasti la metà; di orgoglio, non ne parleremo più.
      Sotto il letto questo suono, sotto il letto tu.
      Di tempo me ne basta la metà, gli amici son rimasti la metà, di orgoglio noi non ne vogliamo più.
      Sotto il letto questo suono, sotto il letto tu.

      Riferimenti:
      - Il Maledetto Angolino
      - Quarantasette (BuonGusto)

      49 giorni sotto il letto Vol. 3 BraveNeWord FreeDownLove

      La bella stagione

      Trito e ritrito questo problema è il fondamento di questo sistema e mi sembra ovvio non voglia parlarne, quante ne ho detto per poi cosa farne? Se ripenso a quanto sono stato malato, vivo un altro giorno da ricoverato, dove il bello è che il bello non viene mai, dove la mattina è una sera infinita, dove la mattina è una notte stordita, dove la mattina è una voce ma senza vita.
      Tutte le volte che vado in giardino, mi guardo intorno e non vedo nessuno, son tutti pronti per correre al mare è solo febbraio ma c'è già rumore, è solo febbraio ma già si intravede la bella stagione.
      Prendiamo il costume, buttiamo il maglione, tuffiamoci in acqua, stendiamoci al sole, è solo febbraio ma già si intravede la bella stagione.
      Solo se io potessi saperlo fare: io non so nuotare, io non so restare a galla, tu ci puoi restare.

      Riferimenti:
      • Terra (Special-Ste)
      49 giorni sotto il letto Vol. 3 BraveNeWord FreeDownLove

      mercoledì 11 luglio 2012

      RapNaif

      Cosa importa se non dico parolacce
      se non credo alle bestemmie perché son fregnacce
      se non parlo della morte violenta di mia nonna
      mentre parlo con rispetto di ogni donna
      se di un certo rap non provo nostalgia -quale-
      quello del machismo e dell'omofobia -perché-
      so che fare i buoni non è interessante
      mentre fare i duri fa sentire grande (grazie)
      inventare storie impersonare divi (in tv)
      non è questo che vi renderà cattivi (mi')
      tanto sangue dentro le vostre canzoni
      quanto cacca dentro i vostri pannoloni

      Il giusto posto per il crocifisso è il panificio
      è proprio lì che si potrà moltiplicare il cibo
      come fare un disco: un sacrificio
      lo farò per voi più che per me perché...
      è tutto vero! Inseguo questo sogno dal nove zero
      riconosco questo suono perché c'ero

      L'underground è troppo in alto per me
      me ne sto al sicuro sotto il letto UnderBed
      NùOroCity mi' + Firenze = Nuorenze
      tutto il tempo a fare RapNaif

      sabato 7 luglio 2012

      Fare l'Amore (Al cuor si comanda)

      Dovremmo fare l'amore, farlo di più, farlo quando abbiamo solo dieci minuti, di corsa, perché devi correre a lavoro, al volo, perché perderei l'aereo...
      Senza mai aspettare che tutto sia perfetto, che sia il momento giusto...
      Senza mai aspettare la fine della cena, la fine di quel film, il fine della sera....
      Senza mai pensare alle bollette, ai debiti, ai conti della spesa...
      Fare l'amore, per scacciare il malumore...
      Fare l'amore...
      Fare l'amore, per scacciare il malumore...
      Fare e disfare l'amore...


      Puoi ascoltarla qui > https://underbed7.bandcamp.com/album/quadrilovia

      venerdì 6 luglio 2012

      Incontri con se stessi

      Se fosse naturale fare i conti con se stessi, farei soltanto i conti con me stesso ma quasi tutti i giorni quindi spesso e volentieri, mi trovo a fare incontri con persone di un altro sesso; non sono occasionali: ricercati e banali, non sono puntuali i fallimenti quanto i successi per cui di contro mi tocca fare i conti con me stesso, incontri da cui esco sempre più depresso.
      Ricordo quella volta come ieri, ti sei tolta le scarpe intrecciando le tue gambe sulle mie gambe, sotto il tavolino un tango di caviglie, sopra, le bottiglie e nei bicchieri il vino, di un bar all'aperto aperto fino al mattino, non ti sembravo io, non mi sembravi tu, l'inquadratura verso la tua scollatura e poi più giù, i piedi danzano all'unisono, non potrebbe esser più preciso e mai uno sguardo sul viso e mai uno sguardo all'ambiente, forse ci stanno guardando, forse non stanno capendo, altri ci stanno applaudendo, godiamo questo momento.

      Se fosse naturale fare i conti in conto terzi, i propri conti intendo e non godersi mai quel momento, aaahh… sarebbe necessario ipotizzare un metodo perfetto per morire senza pensare: suicidio delitto impunito, le conseguenze a chi ha buona memoria ma non sa nuotare, lacrime amare il primo amore, il primo bacio al bar a gambe incrociate, la musica che viene da dentro fa vomitare, quella che abbiamo addosso fa odore di sudore, mi graffiano i granelli di sale, la mia barba ti punge e ti fa sanguinare, il mio tatuaggio si sta trasferendo sul tuo braccio e c'è scritto che ti farò male.

      E con la faccia impunita rimani per strada e attenti al mio girovita.


      Riferimenti:
      • Questo Piccolo Grande Amore (Claudio Baglioni) 
      • Albachiara (Vasco Rossi)
      49 giorni sotto il letto Vol. 2 BorderLove FreeDownLove

      Il pozzo

      Quando te ne andrai, taglierò dal mio corpo tanti lembi di carne, butterò le frattaglie ai cani, cari cani randagi, berrò dalle pozzanghere con loro e grideremo che non siamo più al sicuro. Braccati, abbracciati, ubriachi fradici, stanchi di crederci. Se la fiducia è un pozzo: lasciami lì, per una settimana e sei giorni, in modo che – quando ritorni – sarò irriconoscibile. Sarà molto più facile lasciarsi, abbandonarsi e la corrente tira, abbandonarsi a quello spicchio di luna, sperando che la Rai mi salvi o che mi porti fortuna ma questa volta davvero, che mi prenda per la gola, "non spezzatemi il polso, vi prego", ci vuole polso lo so e sto cercando anche di darmi un tono ma se non ci son buono, che fare?

      A Natale non mi sento bene, in estate non so dove andare, manicomio già chiuso, criminale non sono, sto studiando il perdono e la finisco a puttane.


      Riferimenti:
      • Delitto di Avetrana
      • Resterò qui (Buongusto)
      • Rai (Radiotelevisione italiana Spa)
      • Non guardare il cielo come le rane dal fondo del pozzo (Antico proverbio cinese)
      • Incidente di Vermicino
      49 giorni sotto il letto Vol. 2 BorderLove FreeDownLove

      Il passato è passato

      Investire sul futuro, avere un passato che è passato, avere una cura, abbracciare il malato, baciare la donna che ti ha lasciato, proteggerla, averne cura, disarmati e senza paura, l'intelligenza e la cultura, il talento, non risentimento, “per il rancore non ho spazi”, il rispetto dei nostri ragazzi, amore, primo gennaio 2000, 0 1 - 0 1 - 2 0 0 0, 1 6 0 non sei uno zero, se tutto quello che mi hai detto è vero; sei un animale che scappa dal fuoco, la vita è un gioco che non si fa per gioco anche quando speri che duri poco ma è l'unica cosa che abbiamo sul serio: 1 6 0 - 0 0 0.

      Riferimenti:
      • Dammi (UnderBed7)
      • Terra (Special-Ste)
      • 160
      49 giorni sotto il letto Vol. 2 BorderLove FreeDownLove

      Il camaleonte

      Dalla finestra del mio monolocale guardo fuori e vedo il mare, non ci faccio il bagno perché in realtà è uno stagno, ci vendon merda per Nutella e dopo l'abbuffata tutti obesi in carrozzella, chi ti dovrebbe spingere ti spinge giù, tu affondi come un masso e non risali su, dopo Vendetta vera, Manuto e Rosso e blu: il Rap è una galera piena di brutti ceffi malavitosi con la passione dei giochi pericolosi, gli occhiali Dolce & Gabbana ma in tuta da ginnastica ma allora è vero che il mondo è di plastica.
      Scoprirsi tutti appassionati della stessa tendenza, sentirsi originali nella propria demenza, ci godo come sopra un letto nuovo, ho appeso il materasso al chiodo; sveglia!

      Ora tutti DubStep e
      Drum'n'Bass, io suono solo UnderBed ancora Drunk'n'bass, sopra un beat che mi Ricordo bene perché lo so per certo da dove proviene.
      Anche il camaleonte è sempre se stesso, non sto dicendo di non muovere un passo, ma tra l'evoluzione e la dissoluzione c'è sempre un movimento che annulla il movimento.

      Riferimenti:
      • Cagliari (Sardegna)
      • Nutella (Ferrero)
      • Vendetta vera (Truce Baldazzi)
      • Manuto (Mc Fierli)
      • Rosso e blu (Demi)
      • Dolce & Gabbana
      • Il Padrino (Mario Puzo)
      • DubStep
      • Drum'n'bass
      • Drunk'n'Bass (Special-Ste)
      • Ricordo (Dario - Creative Gravity)
      49 giorni sotto il letto Vol. 2 BorderLove FreeDownLove

      Fine

      Un lieto fine è pur sempre un fine, infine lo scopo del percorso è la fine, lo scopo della vita è la fine e quando ci si arrende è arrivata la fine davvero, prometto che non mi avvero, miracolo che è desiderio, magari amarti sul serio, magari averti, pagherei il suo protettore se i soldi andassero a lei.
      Il mio produttore mi dà del lei perché aspetta le mie storie ma io son terra che gira intorno a sole, lui gira intorno a terra, ci gira intorno e atterra “spegni il motore”, se sarà femmina la chiamerò Catena per il bruciore per i giri sulla schiena, sarà un piacere ricordare la passione, sarà simbolico associarla a una prigione, aver due teste non vuol dire di cazzo oh oh mi è sembrato di vedere un gatto emarginato come un drogato, malato di musica che non ha (mai) suonato, parlare col palato occupato, impegnare le mani in questioni di stato, muovere i piedi il pavimento è bagnato, fra le tue gambe il movimento è bagnato, fra le mie mani il movimento è sbagliato, impegnare le mani sopra un piatto rigato.

      Riferimenti:
      • Dj Regedit
      • Futura (Lucio Dalla)
      • Titti (Bob Clampett)
      • SL-1200 MK2 (Technics)
      49 giorni sotto il letto Vol. 2 BorderLove FreeDownLove

      Dove accadono le cose

      Mi faccio un giro dove accadono le cose. Metto parole dove il vento non le muove. Faccio di tutto per ristabilire un equilibrio che ho perso quando ti ho lasciata chiusa nel libro.
      Sperimentando un’altra sensazione, ascolto musica muta, mi chiedo “chi è l’autore?”. Accendo tutta la casa, è un concerto di luci, ritagli sagome di ombre mentre fuggi dal buio che si è creato intorno perché non bastan cento lampadine per fare giorno.
      Non ho preteso niente o, al meno, così credevo; tu di rimando pretendevi e tanto: che aspettative. Da un perdigiorno poco di buono, da un miserabile senza un lavoro. Una battaglia persa di questa guerra immensa dove l’amore ha la peggio e tu sai fare senza. E tu sai stare senza…

      Riferimenti:
      • La bibbia
      49 giorni sotto il letto Vol. 2 BorderLove FreeDownLove


      Dirty darling

      Noi siamo qui e ora, noi siamo qui, noi siamo ora, noi siamo ogni oggetto che non funziona ma si può riparare, non si può cancellare l'esistenza di un progetto realizzato, ebbene noi siamo l'uomo, noi siamo il mondo che vediamo dal nostro punto di vista, spostaci dal centro che non ci basta vedere il mondo come lo vedevi tu, plasmato dalla ginnastica.
      Ogni parola ha un peso ma il valore è zero, il delirio è mistico, il nemico è vero e sei talmente sporca che ti amo, qui non c'entra il desiderio, ho lasciato il naso rosso a casa appunto per parlar sul serio.
      Un'altra volta farò finta di aver sentito tutto il mondo all'unisono col mio respiro, invece era il casino della riunione di condominio, per le scale un vortice di “ti odio” e i turni per pulire il giardino, sempre all'angolo come un terzino, come porti bene a spasso il cagnolino e te lo dico anche se non mi fido, devi toglierlo quel passeggino, quella è l'area dedicata allo spazzino.
      Siamo circondati di occasioni, tu ne prendi cento al volo e poi rimani solo, io ne prenderò un pizzico, non ti sembra vergognoso pretendere elemosina in sagrestia pregando Dio che te la dia? Dammene un pezzo mio Signore, pagamento ad ore, per il resto ci vediamo al Sacro Cuore con i guanti e senza suole, in verticale, come solo tu sai fare.

      Riferimenti:
      • Hic et nunc
      • L'uomo (Special-Ste)
      • Centro di gravità permanente (Franco Battiato)
      • Riunioni di condominio
      • Sacro Cuore
      49 giorni sotto il letto Vol. 2 BorderLove FreeDownLove